Un refolo di Zefiro mi sfiora

Il cielo s'adombra
grigi respiri di paturnia
dipingono di morte l'aria
un refolo di Zefiro mi sfiora.

Sta per scatenarsi l'ira di Dio
un carme carico di morte disgrazia
elettrici respiri ostentan lingue di fuoco diluvio
la campagna crolla parca di letizia.

Lo splendor del cielo 
vani ricordi di primavera
emozioni perse nei colori di Maggio oramai spenti.

Nell'aria si alzano in volo
pensiero che 'l cor divora
ove 'l sorriso mor di stenti.

Altre opere di questo autore