Poesia della sera

è sera,
si spengono i colori
del poggio,
tacciono le cicale
cantano i grilli
nel grande prato,
danzano le lucciole
al salubre profumo
di fieno seccato.
Magico tremolio di luci
sulle tranquille onde
riflettono Sirmione
e le vicine sponde
mentre la luna inargenta
degli ulivi le fronde.
Festosi uccelli
intorno al lampione,
un' armonica lontana
intona una vecchia canzone.
Lampeggia il fanale
dell'ultimo trattore
che carico di grano
ritorna al casale.
è sera,
fresca è la brezza,
meraviglioso ricordo di tanta poesia,
nel silenzio un brivido
come se la tua mano
accarezzasse la mia.


Marisa Salodini

Altre opere di questo autore