Orme sul bianco tracciato

Orme sul bianco tracciato

 

 

 

Le orme sul tracciato tralasciato imbiancano atmosfera prefestiva

Selezionando tante possibilità pensate ripensate dimenticate nevi

Tragitti immacolati che ripercuotono e risalgono nembi di cumuli

Storie tra fantasia e realtà nella compensazione che il sogno risalta

Foglie dei colori vivi e smorti appassiscono nei letarghi dell’inverno

Oltre i centomila passi dei rifugi sconnessi e liberi dei connessi logici

Sono romanzi dell’immaginazione che è la realtà possibile divagazione

Quando ogni cosa è possibile nell’ambito prescritto della libertà

Che insegue una conseguenza delle traiettorie delle luminescenze

Delle verdi età crescendo sotto alberi nutriti di coscienza e desiderio

A perdere nel fagocitare del tempo ombra dei ricordi fluorescenti

Sbocciano a ridare lustro e vivida immaginazione e luce nuova capace

Di creare e reinventare immaginare solide realtà possibili variabili

All’esistenza mentre essa passa trascorre e lascia il vano per il vero

Il vero per il vano e ogni cosa acquista e perde al tempo stesso

Il suo valore nell’acquisire conoscenza e perdita della coscienza

Che si oscura e che s’illumina e deve dare e ottenere una ragione

Senza nulla spiegare ,ma comprendendo il fatto e il dato naturale

La necessità e il bisogno della costruzione la struttura fisica

L’inconoscibile e il prevedibile e la tentazione e come si originano le cose

Un romanzo lo spiega insieme alla cura che è la malattia del caso e dell’amore

Quando niente trionfa limitandosi alla pura narrazione

La realtà svisata dall’immaginazione l’immagine svisata dalla reale

Conclusione, è un lungo suono la trama come un’espressione  che rivela

Anticipa prevede e segna come la musica un tragitto che sceglie  l’auditore

Che getta tutte le gemme possibili fino alla propria conclusione senza

Escludere nulla e nemmeno la sua fine convergendo nella morte o nell’amore

Nell’amore inteso come naturale e nella morte intesa come fine della narrazione.

 

indietro
0 Commenti
Non sono presenti commenti per quest'opera

Altre opere di questo autore