Antipolitica

Antipolitica o senso di non valere niente

 

(controcultura)

 

Oddio davvero un altro presidente che succede al precedente

Che è succeduto al presistente, che era già altro presidente

Che palle un altro presidente, pernoi che tanto non ci cambia niente,

che poi francamente non ce ne frega proprio niente. Che palle un altro presidente, un ministero, un falanstero

Che palle la politica che palle ilvaticano. Che palle i megalomani che si sentono kopernicani

Mentre prima erano tolemaici. Fissi fissati in una costellazione ferma decisamente molto intransigente, molto più di prima. come prima, più di prima ti amerò .

Che palle, ma che palle tuto quanto, veramente.

Ma che palle i conclave e i concistori, i bucefali i monarchici, i tesori, ed anche i bucintori

No sono un gran credente. Non mi importa più di niente.  Chi governa in fondo è poi l’agente.

Atmosterico  in enclave sotto vuoto sotto chiave i conclave al chiuso  o all’aperto  è poi La gente.

La stessa sempre gente

Al’agente, ilvirus, quello che gir a, che più pralla, che prilla, che frulla, che brilla, che balla che parla e che Palla

Dei sondaggi, deve avere fatto un corso speciale ne partito, poi smarrito , s’è preso l’influenza

il virus che dà poi alla testa e fa credere persino di fare la rivoluzione, senza trovare soluzione, cazzo

vien da dire

Ma su cosa si basa la libertà del pensiero, su csa sazia la libertà dìaione e quella d’espressione

Cosa sia l’azione un nuovo patto d’inflazione,  è la corrente,  addirittura la rivoluzione , una politica al centro dell'universo ,  ma  chi  comanda

Veramente ,  se poi non cambia , nell’assoluto proprio niente, o se peggiora soltanto e solamente, è l’agente. 

Ma che palle,   fan venire proprio veramente.

 

 

 

 

Altre opere di questo autore