Scaffali
Pubblicità
OGNUNO QUALCOSA
Michael Santhers
Pubblicata su Athena Millennium il 01/10/2005

Rinvigoriti alle prime piogge i cipessi offrono al vento la schiena per tendere un'arco all'ultima freccia ai delusi A poca distanza una palma con charme saluta come un transessuale Brasiliano a imporsi con garbo alla concorrenza promettendo deliri che apatiche mogli non hanno saputo mai dare Un platano fa da ragioniere nel calcolo delle folate sommate al danno dei piedi striduli al tappeto e lascia cadere foglie a rassestare il manto ad attenura cadute ai precari..predestinati alla fine Quasi calvo un fico fa mostra degli ultimi frutti sui quali padroneggia un corvo in salute per trasportare ietture Insomma tutti rafforzano il cuoio per scoraggiare i coltelli io invece raccolgo ceppi per un fuoco a mantenere in vita il mio coniglio nel petto che ha accartocciato le quattro stagioni in un lungo interminabile inverno che ho dipinto con tenui pastelli sul viso orfano di ogni smorfia di vita ---------------------------- Da:Voci scomode www.santhers.com
Non sono presenti commenti per quest'opera