PREGARE

ho pregato il cielo lassù
per togliere ostacoli
nel mio cammino

ho pregato un Dio
di cui mi parlarono
perchè mai dolore fosse
nel mio destino

su un fiore d’arancio
ho chiesto
uno frammento alla luna
su un vagito
ad un’ora di notte
ho chiesto
un pò di fortuna

poi come turbine
la vita è passata
portando con se
avari sorrisi
e molte illusioni

ed ora
guardando quel fiore
posato su un marmo
di grigio colore

ora
che ascolto la notte
cercando un domani
che non so trovare

mi chiedo
a cosa è servito
quell’alito intenso

quel gridare
nel vento

quel tempo
sprecato
passato a
pregare.

 

Altre opere di questo autore