L'ANNIVERSARIO




Ricordi il sole
quella mattina ?  
Era d'ottobre
fra quei viali,
ancora dormiva
la piccola Chiesa,
mentre al suono
d'un organo
lenta
si ridestava.
Sogni danzavano
in mute parole,
ed un vestito di neve
sapori di fiabe
sapeva di offrire.  

Tante promesse
mai mantenute,
che sorti beffarde
non hanno capite.  

Mi sorridi
oggi
mentre un fiore ti porgo
mi sorridi
da quel marmo mai caldo.  

Dove il tempo che passa
per te non ha più frontiere
e le gocce di pioggia
che ti lavano il viso
sembrano lacrime...
sono gocce sincere.  

Sorridi
guardando il fiore
che ti poso piano.  

Ricordi ?
E' l'anniversario
d'un giorno lontano
quando davanti
ad un altare
stretta
mi tenevi la mano.   




 

Altre opere di questo autore