IO, PINOCCHIO





Saltello
nei campi già corro
ho dura la testa
il canto dei Grilli
ormai più non sento
così m'hanno fatto
come un gioco da chi
non è mai contento

capriccioso lo sono
ma nemmeno cattivo
ho cuore di legno
forse nemmeno io vivo
Felice non sono
non ho in paradiso
dei Santi
ma i desideri li ho
son tanti
ma tanti

A volte bugiardo
troppo spesso minchione
forse son solo uno scherzo
od uno spot
di qualche televisione
ma non voglio
figura immortale
o modello per carta di riso
vorrei un cuore normale
e sentire il dolore

ma poter almeno
offrire un sorriso

una fata turchina
mi ha fatto promesse
anche una volpe
ed un gatto con me
hanno fatto scommesse

Ora vado a giocare
non voglio illusioni
come fossi pedina
per nuove elezioni

oggi son burattino
per chi si vuol divertire
buffone o comparsa
non so

ma la vita
altro non ha
per ora
da offrire.
 



Altre opere di questo autore