me stessa

Evitando
scuse banali
giustifichi
libertà gratuita.

Miro
stancamente
vie inevase
attendendo
momenti
sereni.

Scalpitante
cuore impazzito
memore
libertà
non assaporate.

Voltarsi
attendendo
semplici gesti
dimentichi
una negazione
futura.

disperata
prigione:
me stessa.

Altre opere di questo autore