La corsa nel prato della tua ...anima.

La corsa nel prato della tua ...anima.
07/12/2005

Ricordo atavico
di una impronta sulla terra umida.
Animale che brama al movimento,
prigioniero di fili invisibli.

Specchio rotto,
di un lago dimenticato.
Urla silenti di un mare
senza fine.

Radici sfuggite
ad una sofferenza
dell'anima
condivisa.

Un sorriso dimentico
nasce nella utopia
di una rinascita
insperata.

Camminando,
a piedi nudi sotto la pioggia,
estranei,
le impietose regole
dell'apparire.

La corsa nel prato
della tua infanzia
nostalgica,
rivissuta con occhi
inespressivi
di un dolore non manifesto.

La vita ti sfugge,
vivendo l'ultimo minuto
dirompente inatteso,
coinvolgente allo stremo:

come se fosse l'ultimo.

Altre opere di questo autore