quel 23 maggio....

quel 23 maggio....
06/12/2005


Un vortice di oblio,
scorre nelle vene stanche.

Come il mare tumultuoso,
il battito di vita pulsa.

Luce nera,
voci lontane,
palpita un piccolo cuore
allo stremo della sua lotta
alla vita.

Perduto in un tiepido
pomeriggio di maggio
dagli eventi
incomprensibili
di uno strano disegno.

Luce nera,
il sunto dei colori della vita,
libri sparsi e discepoli attoniti.

Una fede gioiosamente promessa,
una vita imprevedibilmente
rimossa.

23 maggio,
lacrime indecise,
la lacerazione delle emozioni.

aldadeliasircacusaDSCN1280

Altre opere di questo autore