Sinfonia del tempo

Scivolano lievi nelle nostre oscurita' piu' cave, come note soffuse sospese su righi di pentagrammi, esaltanti tenere chimere in bal?a del vento. La primavera e' lontana, e sfuocati colori antichi esplodono opachi in queste nostre tenebre, mentre tinte sbiadite dall'eta' si dissolvono nel buio. L'unica nostra giovinezza se n'e' andata oramai e con lei ogni utop?a e' dispersa nel silenzio della notte. Gongola festoso conscio d' immortalita' il vento furfante, sinfonico preludio di morte, fra le nostre scarne e stanche ossa e nel suo acuto sibilare, burlandosi di noi, sarcasticamente ride...

Altre opere di questo autore