Un punto al centro commerciale

Ore nove del mattino,
rumori sordi,
il ritrovo per ora è al bar,
tra divise,
saltimbanco
e imbarazzi della crisi.

Poco a poco,
il brusio aumenta,
l'angolo ortofrutta è un richiamo di colori,
cubetti di mortadella inseguono l'olfatto,
bambini si salutano prima del ritorno a scuola
e si ubriacano di gesti e fantasia.

Poco a poco,
carrelli pieni,
occhi colmi d'invidia
e rammarico,
per il carrello vuoto.

Poco a poco,
il rumore è assordante,
inizia il concerto delle casse,
dopo un pò rompe le palle.

Ore diciotto e diciotto,
ancora poche lettere,
su questo foglio
e metterò il punto.

Altre opere di questo autore