Frammenti di cielo

Erano bocconi di cielo che scendevano;
i passi del ghiaccio mercenario,
scagliati come proiettili,
mi fecero a pezzi.

Sembrava un biglietto di sola andata per l'inferno,
un attimo prima,
era un lingotto
e scaglie di sinfonia dell'oro.

Poi in un lampo,
stralci di piombo piatto,
nemmeno l'ombra del cristallo,
nemmeno il suono ipnotico,

solo,

un lungo,

silenzio.

Altre opere di questo autore