Amina

    (Ispirata da un fatto di cronaca)



Tu donna, in paese straniero
non potevi uscire di casa
lui chiudeva a chiave la porta
tuo marito
non lo hai mai denunciato
ma spesso ti ha picchiata...

Con l'aiuto di un'amica
sei scappata, hai trovato un lavoro
felice, ora
assapori dignità, libertà
Pensi al tuo uomo, a volte
ma non vuoi tornare indietro

Amina attenta!

Sei seguita, fermata per strada
come altre volte
ha fatto promesse vane

"torna con me, sono cambiato"

Stringe forte il tuo braccio
senti dolore
urli disperata e sfuggi, corri...

... Amina attenta!...

... quell'auto non l'hai vista,
travolge, uccide il tuo corpo...

... l'amica piange,
la tua Anima vola, Lei sa dove andare...

Altre opere di questo autore