violini nel meriggio estivo

Sprazzi stupefatti
investono i fogli spenti
del cielo
È un nuovo giorno
di amore, bellezza, ebbrezza,
inebriante
indugi, lentezze,
indolenziti pensieri..
è una nuova alba
di avvenenza, 
levità, fruttuosa creatività
è una nuova luce
di madreperlata estasi,
di bionda delicatezza,
di ariosi, aromatici concerti;
folate di note voluttuose
inarcano 
ciglia disarmanti,
labbra mormoranti,
occhi delicati:
invisibili, leggiadri
violini
nel meriggio estivo

Altre opere di questo autore