ti fai ricamo

Dolce, china sui tuoi pensieri
raggomitolati come castagne a riccio

Silenziosa, occhi bassi
tenui di note sparse
su opalescenti ritratti
di irrimediabili
dèjà vu soffocati
come mandorle amare 
che avvelenano il cuore

Ti fai ricamo di mille espressioni
che bussano alla tua vita
desiderose di avere ognuna
spazio dentro di te

A gara si accalcano
ruzzano vorticose
sulle tue pagine
sempre aperte
intrise di variopinti inchiostri
banali, intensi
effimeri, toccanti
Non correte
Non affollatevi
Un arabesco multiforme
Un disegno d’acqua
Un margine di cielo
Ogni cosa ha il suo posto
gelosamente accarezzata
gelosamente custodita
in fogli senza tempo
Flash eterni
di tesori perduti ritrovati
riassaporati
aggrovigliati
Consunte
copertine di libri
in cui sfiorare
folgori eclissi
comete
voci….


*


Le persone più belle che abbiamo conosciuto sono quelle che hanno conosciuto la sconfitta, la sofferenza, lo sforzo, la perdita, e hanno trovato la loro via per uscire dal buio. Queste persone hanno una stima, una sensibilità, e una comprensione della vita che le riempie di compassione, gentilezza e un interesse di profondo amore. Le persone belle non capitano semplicemente; si sono formate...(E.K.Ross)

Altre opere di questo autore