nella scheggia di un cielo

ti vorrei
rinchiudere
nella scheggia di 
un cielo 

nella mia
madreperla
ambulante
incoerente
fanatica
sanguigna

ti vorrei 
schiudere
e aprire nella
carne di mondi
lontani

renderti
mio palpito

non esteriore

ma nell'attimo
panico
di fusione di
io e assenza

l'appuntamento?
sull'orlo
di una conchiglia

dove il respiro
è
più forte



*

Altre opere di questo autore