Il vento tra le betulle


Ho sognato un campo di betulle....

il festoso fruscio delle foglie
cullava il lento ondeggiare
dei fiori spontanei che punteggiavano,
qua e la,il prato verde smeraldo.

Il rigoglioso muschio ricopriva le pietre millenarie
e luccicava per le preziose gocce d'acqua
che tratteneva.


...era cessata la vita e con essa l'amore
ed il forte sibilo del lamento del cuore
soffocava il costante fruscio delle foglie,
alitate dalle anime dirette alla estrema dimora...

Ero solo, smarrito, silenzioso e timoroso,
in uno spazio immenso e misterioso,
senza la persona amata, dispensatrice
di sprazzi generosi di felicità...

Ed il vento impietoso
non sfiorava più il volto come una dolce brezza,
ma dava un'ultima gelida carezza alla mia
anima in pena....


                        *
...la mente, risvegliata dai rumori della
frenetica  città, sostituiì - con la gioia della Vita -
la pena del cuore turbato.



(Richiesta da Antonella L.)

Altre opere di questo autore