La polvere che uccide


VORREI AVERE MILLE OCCHI
per stanare - nella notte -
i balordi e strappare,
dalle loro sporche mani,
quella polvere che toglie la vita,
che spezza - di colpo- i sogni
e le speranze dei padri e delle madri,
lasciando, tra le loro braccia,
i corpi straziati
delle giovane creature.

VORREI AVERE LA FORZA DI MILLE LEONI
per sbranare le carni di queste belve feroci,
che inducono i giovani a provare falsi paradisi,
mentre li portano all'inferno del corpo
e dell'anima.
Quella polvere micidiale - a poco a poco -
brucia le carni, nutrendo il cervello col
mortale veleno.
...la mente si riempie di nebbie
e l'effimera gioia delle "prime volte"
lascia il posto ad infernali dolori,
sempre più forti,intensi, ulceranti,
....laceranti.
La giovane vita é perduta
se non trova, p e r   t e m p o ,
il coraggio della riscossa
e della rinascita.

VORREI AVERE MILLE ASCE
per mozzare le mani
ai portatori di morte,

...ma - spero - basterà
un'intensa sincera preghiera
a CHI li potrà far tacere
per sempre !

Altre opere di questo autore