Cannella

?Con leggerezza pensami con leggerezza dimenticami? (Cvetaeva) Fuori da questo gorgo d?emozioni -insolito separarsi il nostro ? sono nido di rondine terra grassa senza confine. il peso del cielo si ? sollevato ora parlo, cammino vergine in equilibrio su di una stecca di cannella. Bravo amore mio, continua a scrivere che l?urlo della cometa sfuggita dalla mano ti ha lacerato il timpano, ferito il palmo, scrivilo senza timori e poi, ricopri tutto con la neve.

Altre opere di questo autore