Cuori con memoria di forma

 
Sono rimasto fermo

a volte

in riva al mare


fotografato in un istante eterno

di illusoria

inaccettabile

felicità


chiassosa

replicante spoglia

mentre la vita corre

verso l'ultima

sfogliata pagina bianca


altre volte

mi ha fermato

infilando un vicolo

forse il dolore di una madre

lì rimasto inascoltato


oppure...a Venezia

la

forse

di un istante a me caro

carezzatolo passando

mi ha inglobato l'aura vitale


istanti


eguagliarne l'intensità

forse ce li fa noti

o viceversa

tutto è stato già scritto e vissuto

e siamo dolenti o felici

solo se ci cattura

il fantasma di un passato parallelo


forse


solo so per certo

che ogni istante forte di vita

ci fissa nello spazio e nel tempo

e ci divide e moltiplica

rendendoci parte di un tutto unico


e che ogni secondo d'amore o dolore

contiene in se

tutta una vita

dilatata in ottant'anni

di ripetizioni del nulla


perché quello

a cui tendiamo invano

è prolungare o dilatare l'istante

assimilando tutta la forza passata


per unirci a lei

per sempre

nell'abbraccio universale


Altre opere di questo autore