Trafitta ? l'antica pietra

Trafitta è l'antica pietra
Dove Francesco ed altri
Bruciano in fiamme d'amore
Abbracciati a verità infinite
Al di là d'aggraziate facciate che
Nascondono sozzurra
Hanno cancellato epigrafe
Che muiono alla vita
Oggi ora
Sono lontano i sogni
Le belve d'acciaio ruggiscono
Nelle notti d'angoscia del bimbo
Allontanato da se stesso
cade latte nuovo
Sul suo volto di ghiaggio
Contaminato da sangue e pus
E teleshermi avariati
Ora trasformiamo il ferro in pane
L'abbraccio del fratello di ieri
Scioglie inutili legacci
E gli animi risorgono nudi
Di segni ho coperto nuovi graffiti
Con mano di bambino
Che già aveva scritto Pace.

Altre opere di questo autore