Fantastico viaggio

A cavallo
di fiabeschi sogni
galoppo per obliare
la mestizia d'una realtà
mai cercata...
m'assale impietosa
con la prepotenza
di chi mi viene
a far visita
da lunga data.
Odo il rumore
degli zoccoli
del nero destriero
alla cui lucente
folta chioma
resto aggrappato.
Eccitanti brividi
percorrono il corpo
ad ogni passo
che conduce
alla perduta via
da raggiungere senza fiato.
Piccolo principe
mi sento fiero
nel viaggio che avanza
spinto dai desideri
di indescrivibile piacere.
Un tenero vento
fa da invisibile mantello
che m'avvolge
toccandomi le spalle
senza farsi mai vedere.
Un ridente sole
si specchia
nei miei occhi
divenuti ormai
sempre più scuri.
Galoppo più veloce
per allontanare
fastidiosi ricordi
che impediscono di gustare
posti più sicuri.
Giunto in quel luogo
che solo il cuor conosce
ardenti lacrime
di gioia smisurata
come cera di candela
bagnano il viso.
Mi illumino
per il godimento
provato...
il dolore si trasforma
in mesto
dolcissimo sorriso.

Altre opere di questo autore