Candela

Sempre accesa
è per me
turgida e calda.
Alta e bianca
nel colore della pelle
il corpo riscalda.
Percorre il nudo corpo
e si appoggia
con dolcezza.
Egoistiche gocce
di eccitazione
piacevolmente lo sporcano
con naturalezza.
Morbide mani
dalla libido accaldate
esplorano del corpo
strade inesplorate.
Dita flessuose
si insinuano per giungere
ai luoghi nascosti
del piacere.
Aprono la soglia
di un'ingorda bocca
che baciata vuol esser
dall'estasi
del non vedere.
Freme e sussulta
vibrando in richieste
di esplicito amore.
La afferro
stringendola nelle mani
con felice intesa
per farle sputare
quel gemito inebriante
racchiuso in una miccia
sempre accesa.

Altre opere di questo autore