Se potessi

Ha nuotato l'anima
in mari di sofferenza e di dolore
per giungere in quell'oceano
di un'agognata speranza
che più non è solo fantasia.
Ha lasciato impronte indelebili
camminando in praterie d'amore
colme di fiori variopinti...
buoni ed intensi sentimenti
calpestati dall'altrui gelosia.
Ho solcato colline
di disperazione e solitudine
accompagnato solo dai miei sogni...
sostenuto dall'inarrestabile forza
d'un cuore messo alla prova
da chi aiuto mai ha donato
ai miei umani e naturali bisogni.
Tabula rasa farei
se potessi indietro tornare.
Inclemente uragano diverrei
se potessi
arroganza, invidia, egoismo,
indifferenza e malignità,
via spazzare.
Un sole, essere desidererei
se potessi
magicamente scaldare
il glaciale cuore
di chi capace non è
d'offrire il calore
del vero amore.
E se potessi...
dispiegherei le ali
spiccando il grande volo
per fuggir via e lontano
da questa società
che tutto cerca
ma nulla d'autentico
e sensibile ha.

Altre opere di questo autore