L'incontro sognato

Colmo d'amore
sensibile e vero
mi vieni affianco
già conoscendo
l'umane debolezze.
Fai risplendere
la luce del sole
che dentro di te
per me custodisci
senza incertezze.
Cancelli le nuvole
di uggiose giornate
nascoste nell'anima
inventando parole
d'amore discreto.
Soffici e leggere
come zucchero a velo
nella mente le introduci
quale nutrimento
piacevole e segreto.
Sorridi apertamente
per diradare
ogni mestizia...
futile preoccupazione
al destino già scritto.
Mi avverti
desiderio oceanico
sfiorandomi il corpo
con brezza leggera
d'un refolo fitto.
Sai incidermi indosso
un etereo nome
per farmelo
sempre ricordare:
di ciò che sei, ne è sigillo.
Occhi penetranti
leggono quell'emblema
forgiato da pensieri
preziosamente custoditi
nel cuore d'un berillo.
Mi vesti di indimenticabili
caldi attimi e fremiti
di inaspettata passione.
Diamanti, i nostri corpi,
brilleranno nell'alcova
d'un ardente congiunzione.

Altre opere di questo autore