Prima pagina

Scialba appare
agli occhi del lettore...
nutrita di parole
a volte incustodite.

Triste e solitario
si leva il puro attore...
maestro di letture
non sempre a lui gradite.

S’affossano gli occhi
ed anche con stupore...
scrutando attentamente
lettere già appassite.

Nessuno che s’affacci
mostrando il suo livore...
mendaci son le frasi
studiate e rifinite.

Che tremino le astanti
ma senza alcun timore...
frantuman le vetrine
venendo redarguite.

Altre opere di questo autore