Di me ti diro’

Ti racconterò di me

delle inconfessate solitudini

di ciò che è mancato

per essere felice.

Ti dirò del tempo

delle stagioni del cuore

pieno di ombre cupe

e di sfavillanti luci.

Di quel che avrei voluto fare

e non son riuscito a realizzare.

Ti dirò cose

a nessuno rivelate

scavando in fondo all’anima

per poterti lasciare ricordi

da conservare tra le pagine della vita.

Ti regalerò un libro di poesie

mai pubblicate scritto solo per te

mettendoci dentro un sorriso

strappato con fatica al cuore stanco

provato da ingiustizie subite.

Ti racconterò di amici che ho amato

egoisticamente mi hanno usato

conoscendo la debolezza della bontà.

Di un padre assente, ti racconterò…

del perdono a lui dovuto

troppo tardi per poter ricominciare.

Dell’amore di una madre

che come cometa impazzita

ha sorvolato il mio cielo

abbandonandomi per sempre

ad un destino doloroso.

Ti narrerò di battaglie perse

di quelle mai iniziate

credendo di averne il tempo

sbiadito come le pagine

di quel calendario ormai ingiallito.

Se vorrai

ti racconterò di ciò che sono oggi

dell’insieme e del tutto

che compongono dannatamente il mio io.

Con gli occhi ti parlerò

guardandoti ascoltare solo te

che mi trascini morbidamente nell’anima

senza fare alcun rumore.

Altre opere di questo autore