La fata Morgana




Era d'Artù la cara sorella,
Brillava ed era bella
più di una stella.


Con il re si batté fedelmente
Lasciando stupiti
gli occhi della gente


D' Avalon fu la regina,
Nessuno
lo fece meglio prima !


Da Merlino fu istruita
Come allieva preferita


E senza alcun dubbio,
I suoi incantesimi
fecero frutto:


Nessuno più si  lamentò
Finchè Mordred ritornò


Egli portò desolazione
Ma Morgana
dava consolazione.

Altre opere di questo autore