Suggestione musicale

Un giorno, tutto si confonde come se fosse accaduto in un solo giorno, nel vapore della pioggia che scorre sui vetri opachi del ricordo.
Ma quanto era durato quel giorno? Mesi? Forse anni... non lo ricordava più, tutto scivolava via, come sabbia tra le mani.
Il tempo, poco a poco, aveva perso il suo tepore, sembrava disperso nei labirinti della memoria, tra fuochi fatui che non serbavano più quel calore di cui talvolta cercava di scorgere il riflesso.
Restava solo un freddo sepolcro di un profumo lontano, che riecheggiava nel suono del silenzio.
Lì, sui binari morti di un'estate volata via nel vento d'autunno, vagavano i suoi pensieri, si perdevano tra le nuvole di immagini indistinte, come se non riuscissero a ricordare più nulla, neanche di se stesse.

Altre opere di questo autore