Sollevami il cuore

 

 Come vorrei non avesse rumore il silenzio

le foglie non sussultassero al passare del vento

i lampi in lontananza fossero fuochi d'artificio a una sagra di paese

le nubi perle sul collo a festa.

 Come vorrei che le dure parole fossero note di una canzone 

che la tristezza uno struggente violino

e il dolore un abbraccio appassionato di un tango argentino.

Vorrei respirare le piccole cose

che portano pace 

e sollevano il cuore

 

 

 

Altre opere di questo autore