fui...ora sar?...

fu primavera, l'aria leggera avvolse il mio corpo con ali trasparenti, la muta s'adagi? inerme lungo la strada della mia esistenza, camminai sull'arcobaleno, con le mani lasciai impronte colorate, con il cuore note argentine, raccolsi frutti... fui avida di miele. La notte arriv? cupa. Sola, smarrita, nel labirinto del cuore cercai il filo sfilacciato dal Dubbio. Su nembi colmi di pioggia trovai riparo diventai Autunno. il sorriso mut? in gelo. l'anima, il corpo, un d? farfalla torn? bozzolo, persi le ali, nella fredda terra morii.... "Pazienza" rub? un raggio di sole, e io, mi destai, non farfalla, ma fiore..... ora...... lascio che i colori brillino, e il profumo danzi nel vento.....

Altre opere di questo autore