UNA FRASE PER RIFLETTERE

Amare e nello stesso tempo conservare il senno è concesso solo a Giove.

fui...ora sar?...

Caterina Certa
fu primavera, l'aria leggera avvolse il mio corpo con ali trasparenti, la muta s'adagi? inerme lungo la strada della mia esistenza, camminai sull'arcobaleno, con le mani lasciai impronte colorate, con il cuore note argentine, raccolsi frutti... fui avida di miele. La notte arriv? cupa. Sola, smarrita, nel labirinto del cuore cercai il filo sfilacciato dal Dubbio. Su nembi colmi di pioggia trovai riparo diventai Autunno. il sorriso mut? in gelo. l'anima, il corpo, un d? farfalla torn? bozzolo, persi le ali, nella fredda terra morii.... "Pazienza" rub? un raggio di sole, e io, mi destai, non farfalla, ma fiore..... ora...... lascio che i colori brillino, e il profumo danzi nel vento.....
COMMENTI
Ancora non vi sono commenti per quest'opera. Inserisci tu il primo.
Solo gli utenti registrati possono lasciare commenti.
GENERE: poesia
SCAFFALE: Altro
Opere pubblicate da questo autore: 148
athenamillennium.it © 1999-2019 - Tutti i diritti riservati | v.10.0
Sito realizzato da: Arti Creative