Lontana giovent? ( a mia nonna)

Tormenti di anni gettati al vento, goccie di pioggia scivolano sui vetri, tutto appare sbagliato e indietro non si torna. Lamenti che evocano una pace mai raggiunta, echi lontani che viaggiano senza meta, poche piccole gioie si godono ora, i rimpianti di anni pi? giovani,fugaci, tornano per ferire. Ricordi di teneri baci, testimone la luna, ricordi di tenera et?. Ora vige rassegnazione, e lo sconforto, un segno indelebile, nostalgia per una vita lontana, altri tempi, ora l'aria imbruna e accoglie preghiere che il tempo non pu? cancellare. Il pesante e travagliato respiro rispetta la pace del cielo.

Altre opere di questo autore