...(in un futuro, nella mia testa)

Sto andando via, ti vedo solo attraverso quel vetro ma non voglio, non voglio lasciare un'altra al mio posto. Dicesti che non c'era eppure io l'ho trovata, e non sono partita prima perch? riponevo nei tuoi gesti qualcosa che non c'era, la mia immaginazione. Di averti perso non mi convinco, sento ancora le tue mani, e i tuoi occhi, assassinarmi senza piet? in quelle notti insonni, di cui ormai sei l'unico protagonista, e quando ti ? facile perseguitarmi, che scivolano lentamente sotto il cuscino, per nascondersi. Non era questo che sognavo per noi, avevamo scritto un libro puro, che sta ingiallendo lentamente, l'inchiostro si ? sciolto, intriso e sparso di lacrime. Mi hai costretto alla tua volont? che altro non mi fa se male da morire. La testa mi si svuota e c'? il panico nei miei occhi, quando la notte sconvolge e si apre, quando mi scivola addoso la paura, che tace.

Altre opere di questo autore