OCCHI SENZA LUCE

Ti guardi riflessa allo specchio,
sei giovane ancora,
ma come sei diventata adesso?
chi sei?
Hai il viso di sempre,
i gesti, le smorfie
non son cambiate,
ti manca il sorriso lo so
ma sei tu,
sei quella di prima,
la stessa che un tempo correva felice
ingenua, innocente, serena
con gli occhi pieni di sogni,
diamanti di luce
sei sempre tu,
son solo passati due anni!
tu non puoi sentirti già vecchia.
I sogni
ti sono stati rubati dal destino
e tu,
sei da sola nel mondo,
fantasma vagante senza pace
inquietudine nell'anima.
Dolore?
Sì,
tu l'hai conosciuto, vissuto
ma ora non è tempo di morire come credi
devi reagire
risorgere dalle macerie
vedrai cambierà solo se tu ti ritroverai
e ritornerai ad essere quella di ieri.
Adesso anche gli occhi
sembrano spenti
e non è rimasto che vuoto,
un corpo riflesso allo specchio,
privo d'identità, senza reazioni
che non sa chi sia,
giovane ancora,
ma vecchio dentro,
vivo
ma senza sangue nelle vene,
con un viso che non sorride
e due occhi senza luce.

Altre opere di questo autore