IL RITORNO DI UN'EMOZIONE

IL RITORNO DI UN?EMOZIONE Come in un sogno mille spose ti fanno il girotondo, ti metti al largo, lontanissimo dalla costa, ecco cosa provi? Gorgheggi nel traffico e urli frasi non certo di velluto, non sono d?oro questi momenti e lo sai fin troppo bene? Il canto si ? ormai inaridito, il cuore ? fuggito e l?uno esclude l?altro, come reazione a catena? Gli alberi tardano a fiorire, la luna si nasconde da s?, non sono fragole gli sguardi, sono solo nuvole, le parole sono passeggere come i treni, sfuggenti, le notti hanno il sapore delle lenzuola d?inverno, la musica si ? trincerata nel suo silenzio ? assenso e suona note vuote, accordi in barr? fatti male? Le scarpe sono le uniche cose che vedi a capo chino e non certo un bel volto femminile, timore d?incrociarlo? attendi forse con ansia il ritorno di un?emozione su una soglia senza voglia ma dici che non c?? mordente, e non vuoi andare al di l? dei tuoi confini, ti ritrai, preda degli eventi e non pi? predatore, anzi mai stato? Un brindisi con un bicchiere di vino dolce e frizzante, scherzare con gli amici parlando di difetti e di donne, finalmente vivo e non chimera greca o drago medievale: veramente vivo saresti e non un quadro fatto solo di cornice, con i colori, i tratti, le ombre andati a farsi una vacanza, portandosi dietro anche la tua firma, quella all?angolino? Ora non nascondere le gocce sotto gli occhi: sono le cose pi? belle e pi? vere che hai in quest?attimo?

Altre opere di questo autore