LA FINE DI UN SOGNATORE

Odi le campane suonare pi? in l? e non ? mezzogiorno o un?altra ora piena, l?orizzonte nasconde la tua verit? ed assumi una posa quasi da Ultima Cena, la voce si fa leggera, tremula e roca, gli occhi colpiscono il vuoto della stanza, il cielo ha un?aria minacciosa e bieca e le ragnatele prendono un po? pi? sostanza? ?Che ne sar? di me?? ti chiedi, guardando la corda che viene dal soffitto, poi gli scheletri negli armadi ti fanno uscire da questo conflitto sconfitto, ma chi ? che non ha mai sbagliato? Orme di brina sul viso ormai infranto su un sogno che si ? dissolto, inabissato sul finire del suo ennesimo canto? Ancora le campane, ancora pi? in l? circondano di solitudine la tua verit??.

Altre opere di questo autore