La Terra dei faraoni

Questa è la Terra dei faraoni,
lunga vita ai faraoni.
Si ergono le piramidi come montagne,
guardano le immense dune
del loro mare di sabbia ambrato
che contrastano nell'incanto
col terso azzurro del cielo.
La sabbia si estende
come un infinito oceano di morte,
deserto silente arso dal sole
e dalla presenza costante
della nera signora,impassibile
che non perdona distrazioni
e dimenticanze,chiede occhi vigili,
rispetto e una ragione consapevole
che si nutre di saggezza,d'amore
e di giustizia,senza però giudicare
alcuna persona che non sia se stessa.
Il Sahara bollente e misterioso
è insidioso per i profani
che non conoscono il suo spirito profondo,
accogliente e amico per i suoi figli di sempre
che rispettano la discrezione del silenzio
e il sapere infinito dei padri arcaici
che seppero comprendere il mistero
che regola la vita in queste terre
inospitali,per darlo in eredità ai propri figli.
Privo di una circolazione d'acqua continua
ha in tutta la sua estensione
una vasta circolazione d'acque sotterranee
alle quali si deve la presenza delle oasi,
giardini dell'Eden in un inferno vasto e infuocato
dove i miraggi si presentano
sotto la forma di visioni paradisiache
che assecondano il desiderio,
la voglia di volare fra le praterie infinite
delle stelle che conservano i sogni dell'umanita 
con cura per farli diventare reali
sotto il sole della speranza
che infonde il sorriso nel cuore e negli occhi.

Altre opere di questo autore