Riflessione

Il più grande peccato dell'umanità è l'incoscienza,
pretendere per se stessi
la dignità delle altre persone
lasciandole così, prive dell'appiglio di speranze...
Fustigata col cilicio della prepotenza
ebbra dai respiri di denaro e potere,
famelici fantasmi che deturpano
la bellezza della luce e del colore,
il sobrio spirito dell'amore
che cerca di donarsi senza cercar ricompense.

Altre opere di questo autore