Mortal destino

Mortal destino
quando dal primo giorno di vita
il primo vagito emettiamo incontinenti,
un grido liberatorio uscito dai polmoni,
un inno alla letizia per dire,
" Ci sono anch' io. " 
Girandole di emozioni
per tutte le occasioni,
per ogni nuova alba
che ci vede sorridenti
o con la paturnia in cuor.
ma vivi.
Il bel giocattolo
consuma le sue energie
nella gioia e nel pianto,
come un' ombra che segue
il suo padrone nella luce del giorno.
Mortal destino segue il passo
imperterrito nel suo peregrinare
lungo gli impervi sentieri del Mondo,
nella beltà di un giardino irripetibile
che ci mostra fiore dopo fiore,
germogli che diventano corolle di vita,
splendore che si esalta con l' oro del sole
ricordando che l'aura
non muore insieme al corpo,
ma vive nello splendor divino
come pura energia dell' universo...
Come un sogno che raggiunge il suo desiderio.

Altre opere di questo autore