sul lago delle ninfee

Sul lago delle ninfee
s'alluzzano lucciole flave
come stupide fate sospese.
Con la  luna smorta
Penelope
disfa la tela muliebre
ch'e' tutto il suo bagaglio.
A portata di mano
trova un Dio per ogni cosa.
Racchiusa nel ripostiglio
la voglia s'ingobba di solitudine
- Dolciura mia diletta,rosa sepolta-
Sfiorita è sul suo fianco
rorida,
dirige un quartetto
di tarli ed ossa d'eroi

Altre opere di questo autore