In Ottava

Bravissimi voi siete tutti quanti
di grande senno e nobile lignaggio,
qualcuno ha forse i versi traballanti
ma si riscatta per il gran coraggio
che gli permette di stilare canti
nello sfizioso brio dell’ingranaggio,
assecondare sa con maestria
supplendo al metro con la fantasia.

Certo l’orecchio in molti casi aiuta
a rendere scorrevole il discorso,
la rima viene liscia e sostenuta,
il ritmo scorre nel preciso corso
s’appoggia sulla nota ricevuta
a seguitar  le tracce del percorso.
i poeti valenti, eccezionali,
stilano versi che non hanno uguali.

Ed anche le poete son precise
dame di fiori e splendide pulzelle
talune solamente un po’ indecise
ma ne scrivono invero delle belle.
Ora in parole povere e concise
voglio elogiare queste mie sorelle
che compongono liriche e sonetti
senza macula alcuna né difetti

Altre opere di questo autore