Navigante

"Immensa distesa blu, nera profondit?, il vento mi solletica il viso e nell'aria rabbrividisco…" Non dormii quella notte e mi accucciai sul ponte. Ovunque era silenzio, ovunque, tranne nel mio cuore, da cui incessantemente si dipartivano strani Versi. Ma, all'improvviso, quando maggiormente ormai ero rassegnata alla Notte il Giorno giunse ad illuminare le coste …e i miei occhi si dissetarono. Non ci fu mai attimo pi? Vero …e ancora ricordo come il cuore mi balz? in gola.

Altre opere di questo autore