Nutrimi Ancora

Come Luna dai mille volti tu sorgi a rischiarar le mie notti; Tu, che dilati i miei pensieri e disperdi le mie paure. Assapora con cura il mio amore disperato e pieno di mille stravaganti passioni. Cova nel tuo cuore caldo il mio algido spirito. Donami la fragranza della tua mano e l?armonia del tuo corpo placido; Io lo render? oro e incenso per le mie pi? intime cerimonie. Si, te lo chiedo. Guardami ancora con quegli occhi desiderosi e pieni, Ci? dona ancora linfa al mio fiore appassito. Nutrimi ancora. Nutrimi ancora. Nutrimi ancora!

Altre opere di questo autore