Fuori dal mondo

Lui era già lì che aspettava e lei, giunse come sempre poco dopo, con un minimo di ritardo.

-Senti, che ne dici di uscire dal mondo per qalche istante con me?

-Perchè? Cosa vuoi fare?

-Voglio baciare la tua bocca...

Lei sorrise abbassando lo sguardo e disse:

-Smettila, dai offrimi un caffè

-Voglio darti un bacio sulle labbra prima

Lei avvicinò il suo profumo al viso di lui e, socchiudendo per un istante gli occhi, porse le sue labra alzandosi sulle punte dei piedi, sentì forte il calore dell'uomo e le mani grandi da prima sulle spalle e poi sulla schiena mentre il calore corporeo della vicinanza scaldava i ventri, i nasi s'incrociavano veloci e i denti giocavano con le lingue.

Lei strinse forte a se quel corpo di uomo per qualche istante che parve troppo breve per essere vero e troppo lungo per poterselo concedere, poi lievemente lei si scostò e si staccò, sciogliendo l'abbraccio e baciando l'uomo sulla guancia come sempre, ma mai come dopo un viaggio fuori dal mondo...

Altre opere di questo autore