Freddo Mare

Freddo mare
  Oh Sora d'omare vultuoso,
ti increspi,
sussulti,
 la chioma dei tuoi fusti,
ancor sorretta dell'altare dei freddi e ruspi,
finora solo la chimera rende la tua fama.
Eri la speranza, la gloria, la trama
Del mio addestrato cane rabbioso,
ora senti quello che dico affinché memoria e rito
ònne cada in scampolo di fico.

Altre opere di questo autore