BLOB

Nel divenire sordo melenso
muovono le attese agitando i fianchi
nell'incerto buio corroso...
di chi sarà la colpa se l'aurora non mi darà
nuovi occhi per scrutarmi e parlarmi dentro...
turchese il mio pensare
uno spruzzo di cielo per specchiarmi
spuma spuma spuma rossa e rosa
dalla pochezza grintosa
elucubrerò camminando su e giù
non mi darò al calmo tramonto
non lascerò passivamente
le mie collezioni d'osmosi esistenziale
......................................................
blob................................................
semmai riprenderò a volare

Altre opere di questo autore