LE MACCHIE DEL SOLE

  LE MACCHIE DEL SOLE



S'arrampicano alle finestre degli occhi
quelle macchie di sole ambrate....

Come  basilico maturo che odora d'agosto
ride il raggio stiracchiandosi con pennellate
di luce qua e là e a balzi inonda le mie ciglia....

Non è ancora tempo.
Aspetto ancora e ancora.
Divento musica e colore.
Mi accascio nel giallo delle foglie attorno
al mio vestito  rosso che spicca come papavero nel grano
e chiudo verdi persiane.

(Poesia  rivisitata , tratta da PRESENTE INFINITO -Ed. Galzerano )

DIVINAFOLLIA

Altre opere di questo autore