SULLA SABBIA

   E' scuro il cielo

 nell'aria che tira a nordovest
 
giro la pagina del mio diario

e nascondo ancora un dolore....
 
Nell'incavo della mano
 
il desiderio di accarezzare l'universo

e  tra brandelli di muschio
 
mi piega a sdraiarmi la stanchezza...

 mi lascio andare nel pullover di sabbia,
 
qualche ombra mi scimmiotta attorno 

 lasciando orme di borotalco

e poi passi lontani...sempre più lontani...

chissà dove divagano....
 
E' solo un attimo, ma lunghissimo:

 infinita, la mia figura, 
 
piange piano granelli salati

 inzuppati di luna sulla battigia.....

Altre opere di questo autore